Eventi e News


Gestione abusiva di rifiuti e particolare tenuità del fatto

07 agosto 2020


In tema di gestione di rifiuti, la causa di non punibilità dell'art. 131-bis c.p. può essere riconosciuta se il fatto è occasionale e l'offesa al bene ambiente è di particolare tenuità.

Il carattere non occasionale della condotta può essere desunto anche da indici sintomatici, quali la provenienza del rifiuto da una attività imprenditoriale esercitata da chi effettua o dispone l'abusiva gestione, l'eterogeneità dei rifiuti gestiti, la loro quantità, le caratteristiche del rifiuto indicative di precedenti attività preliminari di prelievo, cernita, deposito.

L'offesa non è ritenuta tenue se la gestione abusiva riguarda rifiuti speciali pericolosi, che determinano l'esposizione dell'ambiente a un pericolo non esiguo.

(Cass. pen., sez. III, 19 giugno 2020, n. 20432)

Condividi su:  

CHILOSI MARTELLI | Studio Legale Associato
Via Enrico Besana, 9 | 20122 Milano
T +39 02 65560496
C.F. / P. IVA: 08040530969

Consulenza, assistenza giudiziale e stragiudiziale, docenza e redazione di prodotti editoriali nel settore del diritto dell’ambiente, della salute e sicurezza sul lavoro, della responsabilità da reato degli enti.