Eventi e News


Interesse e vantaggio dell’ente nei reati in materia di sicurezza sul lavoro

02 novembre 2020


In tema di responsabilità dell’ente ai sensi del d.lgs. 231/200 e reati colposi in materia di sicurezza sul lavoro, è principio costantemente affermato in giurisprudenza che i criteri dell’interesse e del vantaggio devono essere riferiti alla condotta del soggetto agente e non all’evento.

Tuttavia, il carattere di sistematicità della violazione, seppur finalizzato a scongiurare una responsabilità automatica dell’ente per effetto della commissione del reato presupposto, non rileva quale elemento della fattispecie tipica dell’illecito dell'ente.

Ne consegue che, a tal fine, rileveranno anche tutte le condotte episodiche e occasionali, accompagnate dalla consapevolezza della violazione, che potranno essere ritenute espressive di una politica aziendale di sistematica violazione delle regole cautelari.

(Cass. pen., sez. IV, 22 settembre 2020, n. 29584)

Condividi su:  

CHILOSI MARTELLI | Studio Legale Associato
Via Enrico Besana, 9 | 20122 Milano
T +39 02 65560496
C.F. / P. IVA: 08040530969

Consulenza, assistenza giudiziale e stragiudiziale, docenza e redazione di prodotti editoriali nel settore del diritto dell’ambiente, della salute e sicurezza sul lavoro, della responsabilità da reato degli enti.